Articoli – Libri

Ciao,        img_1156

mi permetto di segnalarti e consigliarti la lettura dei seguenti libri:

41qx7mwmmvl-_sx373_bo1204203200_

Questo libro ha l’intento di offrire alcuni spunti di riflessione, sui quali il lettore può soffermarsi per imparare ad essere più presente nella vita, incominciando a goderne, con la semplicità di un respiro. Alterna un linguaggio logico, corredato di esempi e alcuni semplici esercizi, al linguaggio metaforico e giocoso della fiaba, che sussurra all’orecchio di chi legge, per risvegliarne la parte infantile, spesso mortificata e inascoltata, ricca di risorse e creatività. È rivolto soprattutto a chi non sa da dove cominciare, ma anche a chi, in cammino da tempo, inseguendo grandi conseguimenti, rischia di dimenticare ciò che è alla base: la propria unicità, raccontata dal respiro, dal cuore, dalle radici e dall’Anima.

 

150xnxcorso-pratico-di-meditazione-yoga-215x330-jpg-pagespeed-ic-11xliy8o0iQuesta trilogia, di facile consultazione per chiunque, consente di migliorare la propria salute, comprendendo meglio se stessi attraverso la meditazione, in modo  semplice  ma  efficace, senza trascurare nessuno degli aspetti rilevanti per una pratica corretta. L’autore, con Fondamenti e tecniche della meditazione, il primo volume, ha messo a disposizione del pubblico i primi rudimenti

150xnxmeditazioneii_psicologiayoga_150-218x330-jpg-pagespeed-ic-hoxp7it18_150xnxtecniche_di_guarigione_dello_yoga-218x330-jpg-pagespeed-ic-yxtzx-btbgdella meditazione, proseguendo con  La psicologia dello yoga, il secondo volume, dove affermarsi positivamente, imparando ad amare e gioire della propria vita diviene possibile, a patto di cominciare a conoscere che cosa motiva il nostro agire. Infine, Tecniche di guarigione dello yoga, il terzo volume, fornisce degli efficaci strumenti, utili sia per l’autoguarigione, che per la pratica terapeutica

 

xsul_sentiero_degli_angeli_massimo_rodolfi-jpg-pagespeed-ic-fpszwknpxf

Questo libro non è un libro sugli angeli, ma è dedicato a tutti coloro che in questo preciso momento della loro evoluzione stanno per imboccare, o hanno appena imboccato, quel sentiero che li porterà a realizzare la loro vera natura di angeli solari, compiendo così il sacrificio perfetto, quella sacralizzazione di sé, che ogni illuminato, per il bene del genere umano, ha dimostrato essere possibile. Buon viaggio a voi Fratelli che siete sulla strada del ritorno, io sono uno di voi e vi indico semplicemente la strada verso casa, quella che vi farà viaggiare Sul Sentiero degli Angeli.

la-sfiga-non-esiste-1-474x718

Perché la sfiga non esiste? Perché siamo completamente responsabili della nostra esistenza, anche se non ne siamo consapevoli. Quello che voglio ottenere con questo libro è di far un po’ più di luce sulla necessità di divenire coscienti di questa responsabilità. Sono anche convinto che diffondere questo punto di vista, e gli strumenti adeguati per comprenderlo, sia la sola via per aiutare l’umanità ad uscire dalla sua condizione di sofferenza. Perché, sarà anche vero che la sfiga non esiste, ma la sofferenza ci riguarda sicuramente tutti. Potendo facilmente accertare questa cosa, ci siamo mai posti veramente il problema di come far cessare le nostre sofferenze ed eventualmente quelle del mondo attorno a noi? Volendo vedere la questione da una prospettiva meno sfigata, quanto gioiamo veramente? Che spazio occupa nella nostra vita la leggerezza, la gioia, la capacità di sorridere e di amare, l’abilità nel realizzare ciò in cui crediamo?

 

luci_grande_loggia_bianca I Maestri della Fratellanza, noti come Morya, Kutumi, Gesù, eccetera agiscono di concerto per favorire l’evoluzione umana.
Il contatto con queste entità è oggi sempre più frequente, e l’Autore esplora le loro passate incarnazioni, le loro azioni e funzioni specifiche affinché da una più ampia conoscenza possa emergere la collaborazione necessaria alla realizzazione d’un regno di Pace

 

nodi-laing

Maestro riconosciuto dell’antipsichiatria, Laing ha sorpreso tutti con questo volume di poesie che, apparso nel 1970, rappresenta in realtà, e con coerenza, una delle facce della sua ricerca. Il libro illustra infatti le concezioni di Laing sui modi di relazione fra gli individui, cioè «sull’esperienza e il comportamento interpersonali». Ognuno di noi si fa del comportamento altrui un’idea soggettiva, che rappresenta la sua «esperienza» dell’altro. L’intersecarsi di queste «esperienze», il loro urtarsi e modificarsi senza sosta creano una serie praticamente infinita di «nodi», di legami d’amore, di dipendenza, d’inquietudine.

 

mi-ami

Già con le poesie raccolte in Nodi Laing adottava un linguaggio mobile e in continuo adeguamento a quanto veniva analizzando e proponendo, col risultato di servirsi di soluzioni liriche o di trapassi intuitivi con una libertà di percorso che favoriva l’analisi e l’evidenza.
Ulteriore novità di Mi ami? è che l’autore si applica su se stesso, assumendo la propria biografia come oggetto del libro: con tutto il fascino e la seduzione che una simile mossa operativa comporta. Il risultato è una immersione all’interno, nel corpo concreto di una realtà psichica, in cui malattia, schizofrenia, nevrosi, passate al filtro linguistico, psichiatrico, filosofico, «diventano» un linguaggio di grande chiarezza e percorribilità. Laing ci offre dialoghi, poesie, grumi di discorso, appunti, come percorsi mentali tanto lucidi e perspicui quanto di continuo affacciati sul baratro dell’Altro o dell’angoscia.

 

lio-diviso

L’analisi della lacerazione interiore che caratterizza l’io diviso dello schizofrenico si colloca a buon diritto tra le pagine esemplari della tradizione fenomenologico-esistenziale in psichiatria, facendo dell’Io diviso, al di là del contesto storico e politico in cui è nato e si è diffuso, un vero e proprio classico del pensiero psichiatrico. Nella sua opera d’esordio, infatti, il giovane psichiatra scozzese riesce a dire qualcosa di accessibile e comprensibile sull’incomprensibilità schizofrenica, portando il mondo della psicosi a contatto con emozioni e stati mentali nei quali è possibile riconoscersi. Tramite il ricorso a un linguaggio vicino all’esperienza, le pagine di Laing non lasciano nella mente del lettore la rappresentazione di un mondo inerte, congelato dalla follia, ma piuttosto quella di un mondo in evoluzione nel quale la psicosi schizofrenica rappresenta una possibile, ma non necessaria, evoluzione del rapporto che un individuo ontologicamente insicuro è riuscito a stabilire con se stesso. «A distanza di oltre 40 anni dalla sua pubblicazione, – sottolinea Mario Rossi Monti nella sua prefazione, – L’io divisocontinua a essere un libro che non scivola via, che non passa inosservato, che non si può studiare senza esserne profondamente toccati: uno di quei libri la cui lettura, senza voler dare troppa enfasi a questa frase, cambia davvero la vita, nel senso che dopo che lo si è letto non si è piú gli stessi di prima. Ciò che abitualmente viene relegato nella alienità, al di là del «rassicurante » muro della incomprensibilità, si rivela invece straordinariamente vicino; i confini tra normalità e psicosi si mostrano in tutta la loro labilità, facendo intravedere le potenzialità psicotiche insite in ogni esistenza umana».

 

exalux1

Tutto è cominciato nella primavera del 2009, come conseguenza dell’osservazione di un fenomeno ormai diffuso a livello mondiale. Ci stiamo riferendo a quelle irrorazioni chimiche dell’atmosfera, note con il nome di scie chimiche, che stanno veramente producendo non pochi danni alla salute umana e all’ambiente. Questo libro descrive le ricerche e le considerazioni che hanno portato alla realizzazione di un’innovativa serie di prodotti fitoterapici, in grado di contrastare gli effetti di queste irrorazioni, che si basa sulla conoscenza delle energie sottili che le piante esprimono. Exalux realizza la sintesi tra mondo umano e vegetale, creando forme per la vita. Analizzando le piante con la vista eterica, si vedono le loro configurazioni energetiche e le relazioni che queste possono avere con le linee di luce del corpo eterico dell’uomo. Combinando tra loro, non solo i diversi principi attivi delle erbe, quanto piuttosto i loro schemi luminosi, abbiamo creato una serie di rimedi che agiscono nel profondo della struttura energetica umana, ponendo le basi anche per il rinnovamento del modo di concepire la fitoterapia.

 

 

buona lettura…. 

Psicoterapie- corsi meditazione tecniche rilassamento e crescita personale, benessere ed anima

Dott. Giovanni Scola | P.Iva 03633910280 | Iscr. Albo degli Psicologi n°: 3310
Padova | via S. Caterina 2 - 35030 Selvazzano Dentro (Pd)
Verona | via San Salvatore Corte Regia 7a (laterale di via Nizza) Verona (Vr)